15% di sconto di Benvenuto con coupon KARMA15 / Spedizione gratuita per ordini superiori a 50 € / 20g di Trim Premium CBD in omaggio nel tuo ordine / We ship all over Europe

Come Conservare la Marijuana
  • 0

Sei un collezionista di fiori di cannabis o la usi a scopo terapeutico o ricreativo? Allora sei interessato a mantenere le proprietà organolettiche dei fiori di cannabis nel lungo periodo. Affinché la marijuana si mantenga come se fosse appena colta, devi considerare tipo contenitore, temperatura, luce, livello di umidità e molti altri fattori.

In questo articolo, vedremo come conservare la marijuana al meglio nel lungo termine. Vedremo nel dettaglio i fattori più importanti, i consigli degli esperti e quali errori non fare. Se hai appena comprato le nostre infiorescenze CBD e vuoi che durino mesi, leggi con attenzione! 

Contenitore

Se devi conservare la marijuana per poco tempo (massimo 4 giorni), puoi utilizzare la bustina originale del venditore, un tovagliolo di carta oppure un foglio d’alluminio. Se, invece, intendi conservare la cannabis più a lungo, allora è meglio optare per un contenitore in vetro con tappo d’alluminio. Grazie alle sue proprietà isolanti e antisettiche, il vetro è in grado di preservare le proprietà organolettiche della marijuana per molte settimane.

In alternativa, puoi usare un contenitore di legno. In questo caso, però, evita di usare un umidificatore per sigari perché può dare alla cannabis un gusto di cedro. Ci sono degli umidificatori specifici per la cannabis che non ne influenzano il sapore. Tieni presente, però, che il legno non assicura alla marijuana la stessa durabilità del vetro. Contenitori in plastica o metallo possano essere utilizzati per un breve periodo. Tieni in mente che dopo un po’ inizieranno a influenzare l’aroma e il sapore

Miglior modo per conservare la marijuana: il sottovuoto

Il modo migliore per conservare la marijuana è il sottovuoto. Infatti, grazie al vuoto d’aria e alla mancanza d’ossigeno, i prodotti organici conservati in questo modo non vanno incontro al naturale deterioramento. La marijuana sottovuoto si conserva intatta per molti mesi

Se sei interessato al metodo di conservazione sottovuoto, devi solo procurarti un estrattore d’aria da utilizzare con appositi sacchetti o contenitori in vetro. Dopo aver messo sottovuoto i fiori di cannabis, conservali in un luogo fresco, buio e asciutto. Utilizza un termometro o un rilevatore d’umidità, per capire se la marijuana sottovuoto è conservata alle condizioni ideali che vedremo nei prossimi paragrafi.

Come Conservare la Marijuana
Canapa light in contenitori di vetro

Consigli per conservare la marijuana al meglio

Vediamo alcuni consigli pratici per mantenere le proprietà della marijuana più a lungo possibile.

  1. Conserva la marijuana in un ambiente confortevole

Le alte temperature fanno seccare la cannabis e fanno evaporare i terpeni. Ciò significa che non dovresti posizionare la cannabis vicino a una fonte di calore o all’esterno con le alte temperature. Il caldo, inoltre, fa sviluppare le muffe, soprattutto se l’ambiente è umido. Le temperature gelide, invece, potrebbero far scoppiare i delicati tricomi. Evitate, quindi, di conservare la marijuana vicino a fonti di calore o in luoghi troppo freddi. La temperatura ideale deve andare dai 15°C ai 20°C.

  1. Tienila al buio

I raggi UV sono estremamente dannosi: una lunga esposizione fa bruciare la pelle o sbiadire i tuoi capi preferiti. La marijuana non è immune ai loro effetti devastanti. In particolare, i raggi UV scompongono i cannabinoidi e i terpeni presenti delle infiorescenze. I contenitori che usi per conservare la marijuana devono essere sempre tenuti in un luogo buio. Non lasciare mai i fiori sotto il sole diretto.

  1. Controlla il livello di umidità

Se non vuoi che i fiori ammuffiscano, tienili lontani dall’umidità. Considera, però, che un livello di umidità troppo basso può fare degradare i cannabinoidi e i terpeni. Anche in questo caso, come abbiamo visto per la temperatura, è necessario che il livello non superi mai, né per eccesso né per difetto, un range determinato. In questo caso, il livello di umidità relativa ideale deve essere compreso tra il 59% e il 63% di umidità. Attenzione: le fluttuazioni di temperatura e umidità aumenteranno le possibilità di formazione di muffe.

  1. Conserva la marijuana in un luogo pulito

Prima di conservare la marijuana, assicurati che tutti i contenitori che utilizzi siano puliti e che non contengano batteri o spore di muffa. Puoi sterilizzare i contenitori in vetro nell’acqua bollente. Puoi usare un disinfettante UV, oppure lasciarli a bagno con 20 ml di amuchina per litro d’acqua. Dopo il trattamento, con le mani pulite, avvolgili in una pellicola fino al momento in cui non dovrai utilizzarli.

Conservare la marijuana: 3 errori da evitare

Vediamo quali sono i tre errori che non devi assolutamente fare quando conservi la marijuana.

1. Usare sacchetti di plastica. La plastica ha una carica statica che fa staccare i tricomi dalle cime. Devi, quindi, evitare qualunque tipo di sacchetto o contenitore di plastica. La cannabis nella plastica può resistere solo alcuni giorni, prima che si deteriori del tutto.

2. Mettere la cannabis nel frigorifero. Non conservare i fiori in frigorifero o nel congelatore. La temperatura al loro interno non solo è troppo bassa, ma è anche soggetta a variazioni. 

3. Non usare carta o alluminio nel lungo termine. Entrambe queste soluzioni vanno bene per il breve periodo, ma non sono in grado di garantire ai fiori un’adeguata protezione contro l’umidità, muffe o batteri, come invece fa il vetro.

E i prodotti a base di cannabis?

Per i prodotti a base di cannabis, come l’olio CBD o le resine, valgono i consigli detti finora. Tuttavia alcuni prodotti particolari possono essere forniti con dei consigli di conservazione specifici. In questo caso, seguite attentamente le indicazioni riportate sui prodotti per non sbagliare. Ricorda anche di usare tali prodotti sempre entro la data di scadenza indicata e conservateli nel loro contenitore originale.

Conclusioni

Ora dovreste sapere come conservare la cannabis in modo che vi dia gli stessi benefici anche dopo diverse settimane dall’acquisto. Per altri consigli e informazioni sull’uso della marijuana light, date un’occhiata al nostro blog e al catalogo online. Qui troverete i migliori prodotti CBD legali e rispettosi dei più alti standard di qualità. Per uso terapeutico o ricreativo, vi porteranno immensi benefici.

Scrivere una recensione

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *