15% di sconto di Benvenuto con coupon KARMA15 / Spedizione gratuita per ordini superiori a 50 € / 20g di Trim Premium CBD in omaggio nel tuo ordine / We ship all over Europe

Estratto resina di cannabis, foglie di cannabis
  • 0

La resina di cannabis è un derivato dei fiori di canapa che si ottiene dal polline. Molte culture, per secoli, se non millenni, l’hanno largamente utilizzata per i suoi effetti rilassanti e terapeutici. Nella versione legale, quindi con un livello di THC molto basso, la resina può essere usata come rimedio naturale per alleviare lo stress e l’ansia, ridurre il dolore e migliorare il sonno. In questo articolo vedremo che cos’è nello specifico la resina di cannabis, come si usa e quale comprare.

Che cos’è e come si ottiene la resina CBD?

La resina è un derivato dei fiori di cannabis che presenta un’alta concentrazione di CBD, ovvero cannabidiolo, noto per le sue proprietà terapeutiche. Si usa per ridurre lo stress e l’ansia, per dare sollievo dal dolore e per l’effetto rilassante che ha sia sul corpo che sulla mente.

Come si estrae

La resina di marijuana legale si estrae in diversi modi. Uno dei più comuni è l’utilizzo di solventi, come l’alcool o il CO2. Per quanto riguarda l’estrazione con alcool, questo si versa prima sulla pianta. In questo modo, l’alcol rompe la parete cellulare e libera il CBD e gli altri principi attivi in esse contenute. Successivamente si rimuove il solvente attraverso un processo di evaporazione.

L’estrazione con CO2, invece, utilizza anidride carbonica, che viene compressa e riscaldata fino a quando non raggiunge uno stadio intermedio tra il liquido e il gassoso. A questo punto, la CO2 si fa filtrare attraverso la pianta di cannabis. È in questa fase che si estraggono il CBD e gli altri principi attivi. Ciò che si ottiene a seguito di questi due processi è una pasta densa, che contiene un’alta percentuale di CBD.

Entrambi questi i metodi di estrazione sono efficaci per produrre resina di cannabis di alta qualità. Tuttavia, si considera l’estrazione con CO2 più sicura e più pulita rispetto a quella con l’alcol. Dato che non si utilizzano solventi chimici, infatti, questa influenza meno la qualità del prodotto e la salute dell’utente.

C’è anche una terza modalità di estrazione ancora più naturale in quanto usa solo l’acqua ghiacciata. La temperatura bassa dell’acqua separa i terpeni e i tricomi della pianta di cannabis da cui si ottiene il polline hashish. La pasta ottenuta tramite questi processi si lascia poi essiccare. La resina Ice-Ô-Lator 40% CBD, presente nel nostro catalogo, si estrae proprio attraverso questo procedimento.

Estratto crudo di CBD, al CO2, resina
Estrazione crudo di cannabis light

Cenni storici

L’uso dell’hashish o della resina CBD risale, come già accennato, a molti secoli fa. In Medio Oriente e in Asia centrale, per cominciare, si usava per scopi rituali o spirituali: attraverso l’uso di hashish, gli sciamani e i sacerdoti raggiungevano uno stato di trance e di estasi nel quale avevano visioni o entravano in contatto con gli spiriti. 

La resina di cannabis si usava anche per alleviare il dolore e l’ansia durante i rituali che prevedevano pratiche dolorose e penitenze. Molte altre culture antiche, comprese quelle africane, conoscevano gli effetti dell’hashish e, per tanto, lo adoperavano per scopi mistici. In Afghanistan, i trattati medici e storici, le opere letterarie e i testi poetici e artistici che trattano dell’uso del polline hashish risalgono almeno al XII secolo. Molti imperatori, come il moghul Jahangir, erano grandi estimatori di questo derivato della cannabis e ne apprezzavano le qualità terapeutiche.

In India, la medicina ayurvedica usava l’hashish afgano, noto come “bhang”, per curare una vasta gamma di malattie e disturbi, tra cui l’ansia e l’insonnia. In particolare, si somministrava con una bevanda preparata con foglie di cannabis tritate e latte. Altri usi comuni del polline hashish riguardavano i suoi effetti afrodisiaci.

In Europa, il polline hashish è stato introdotto nel XIX secolo grazie ai viaggiatori che lo hanno portato dall’Oriente. Inizialmente, l’hashish afgano, conosciuto come “charas” o “hashish indiano“, era considerato una sostanza esotica e misteriosa. Era utilizzato soprattutto da artisti e intellettuali per aumentare la creatività, il pensiero e l’ispirazione. Si fumava in pipe o sigarette fatte a mano.

Perché si usa?

Diverse ricerche e molti studi recenti non hanno fatto altro che confermare le proprietà terapeutiche della resina di marijuana legale e del cannabidiolo in generale. Questa sostanza aiuta ad alleviare l’ansia, l’insonnia e migliorare l’umore. Può aiutare a ridurre il dolore cronico di vario genere e le infiammazioni. Varie ricerche suggeriscono che il cannabidiolo, contenuto in alte percentuali nella resina, può avere effetti positivi sulla salute mentale, in quanto allevia lo stress e induce la calma e il pensiero positivo.

Va detto, però, che questi studi sono ancora in corso e che il CBD non è un farmaco né può sostituire una cura farmacologica. Prima di utilizzare la resina di marijuana legale o qualsiasi altro prodotto a base di cannabidiolo per scopi terapeutici, è importante parlare con il proprio medico curante, soprattutto se si assumono già altri farmaci.

Resina di cbd: come si usa e come sceglierla

Il metodo più comune per l’uso di resina di cannabis è il fumo ma questo, come ribadiamo sempre, oltre a essere dannoso è anche il meno efficace, in quanto disperde gran parte del CBD. Molto più efficaci e sicuri sono metodi come la vaporizzazione e l’infusione. Per quanto riguarda la scelta, ricordiamo che la resina contiene un’altissima percentuale di CBD, quindi i suoi effetti sono più potenti rispetto alle infiorescenze. Per questo motivo, il suo utilizzo è consigliato ad utenti più esperti.

 
La Suprême 50% CBD di GreenKarma

Noi di GreenKarma proponiamo un’eccellente selezione di resina di marijuana legale. Nel nostro catalogo è disponibile hashish legale della varietà Afghan Black, hashish afgano tradizionale legale di qualità Premium, con CBD al 25%; il lussuoso Hash Ketama Gold (CBD 25%), l’Ice-Ô-Lator, estratta con ghiaccio e con una percentuale di CBD del 40%; il fresco Lemon Hash, con CBD all’10%, ideale per chi ha appena cominciato, il Suprême con CBD al 50% e altre varietà ancora.

Ricordiamo che il nostro polline hashish di cannabis è legale al 100%, testato da laboratori indipendenti e proviene da piante coltivate nel rispetto della legge dei più alti standard di qualità. Scegli in base alla tua esperienza con questo tipo di prodotto, alle tue esigenze personali e al gusto del momento. Non dimenticare di dare un’occhiata ai nostri vaporizzatori per assumere i prodotti CBD GreenKarma in modo sicuro e sano, ottenendo solo il meglio del cannabidiolo, senza i danni portati dal fumo.

Scrivere una recensione

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *