15% di sconto di Benvenuto con coupon KARMA15 / Spedizione gratuita per ordini superiori a 50 € / 20g di Trim Premium CBD in omaggio nel tuo ordine / We ship all over Europe

piante cannabaceae
  • 0

Introduzione alle piante cannabaceae

La famiglia delle piante Cannabaceae comprende diverse specie di piante, tra cui le più note sono la cannabis (con le sue sottospecie Sativa, Indica e Ruderalis) e il luppolo. Queste piante hanno una lunga storia di utilizzo sia a scopi medicinali che industriali.

La famiglia delle Cannabaceae

La famiglia delle Cannabaceae include circa 170 specie distribuite in 11 generi, tra cui Cannabis e Humulus (luppolo). Queste piante sono diffuse in tutto il mondo, specialmente nelle regioni temperate dell’emisfero settentrionale.

Importanza storica e culturale delle piante cannabaceae

La cannabis ha una storia antichissima di utilizzo umano, con evidenze del suo impiego a scopi rituali e medicinali risalenti a migliaia di anni fa. Il luppolo, invece, è conosciuto principalmente per il suo ruolo nella produzione di birra, dove le sue infiorescenze sono utilizzate per conferire aroma e amarezza​.

Le principali tipologie di cannabis

Cannabis Sativa: Caratteristiche e Usi

La Cannabis Sativa è una pianta alta, che può raggiungere i 3-4 metri. Originaria delle regioni tropicali, è conosciuta per i suoi effetti stimolanti e viene utilizzata principalmente per il trattamento di disturbi dell’umore come ansia e depressione, grazie al suo contenuto di THC relativamente basso (1-2%). Inoltre, le fibre della Sativa sono molto apprezzate nell’industria tessile​.

Cannabis Indica: Caratteristiche e usi

La Cannabis Indica è più bassa e tozza rispetto alla Sativa, con una forma che ricorda un arbusto. Originaria delle regioni montuose dell’Asia centrale, è conosciuta per i suoi effetti rilassanti, dovuti a un contenuto di THC più elevato (fino al 25%). È utilizzata sia per scopi ricreativi che medicinali, soprattutto per alleviare il dolore e l’insonnia​. Se vi interessa approfondire l’argomento sulla differenza tra tipologie di Cannabis, leggete il nostro articolo approfondito che trovate qui.

Cannabis Ruderalis: Caratteristiche e usi

La Cannabis Ruderalis è una varietà meno conosciuta e più piccola, spesso utilizzata per creare ibridi con altre varietà di cannabis. Ha un basso contenuto di THC, ma è apprezzata per il suo alto contenuto di CBD, che ha proprietà terapeutiche senza effetti psicoattivi​.

Differenze tra le varietà di cannabis

Differenze morfologiche delle canapacee

Le varietà di cannabis differiscono significativamente in termini di altezza, forma delle foglie e struttura delle piante. La Sativa è alta e snella, l’Indica è bassa e tozza, mentre la Ruderalis è piccola e resistente​.

Differenze negli effetti

Gli effetti della cannabis variano tra le diverse varietà: la Sativa è stimolante e cerebrale, l’Indica è rilassante e fisica, mentre la Ruderalis è utilizzata principalmente per scopi medicinali grazie al suo alto contenuto di CBD​.

Usi medicinali della Cannabis e delle piante cannabaceae

THC e i suoi benefici

Il THC è il principale composto psicoattivo della cannabis. È efficace nel trattamento di dolore cronico, nausea e disturbi dell’appetito. Il suo uso, però, è regolamentato a causa dei suoi effetti psicoattivi​.

CBD e le sue applicazioni

Il CBD, o cannabidiolo, è un altro importante composto della cannabis. Non ha effetti psicoattivi ed è utilizzato per trattare una vasta gamma di condizioni, tra cui ansia, epilessia e infiammazioni​.

Coltivazione e leggi sulla Cannabis

Tecniche di coltivazione delle piante cannabaceae

La coltivazione della cannabis richiede una buona preparazione del terreno e un’adeguata gestione dei parassiti. Le piante possono essere coltivate sia all’aperto che in serra, con tecniche che variano a seconda della varietà e dell’uso finale.

Normative vigenti sulle piante Cannabaceae

Le leggi sulla coltivazione e l’uso della cannabis variano notevolmente da paese a paese. In molte regioni, la cannabis per uso medico è legale, mentre l’uso ricreativo è ancora oggetto di dibattito e regolamentazione​ .

Questa panoramica sulle piante della famiglia delle Cannabaceae e le loro principali varietà mostra quanto sia vasta e diversificata questa famiglia botanica, con usi che spaziano dal medicinale all’industriale, fino al ricreativo.

Scrivere una recensione

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *