20% di sconto di Benvenuto con coupon KARMA20 / Spedizione gratuita per ordini superiori a 40 € / Consegna con pacco anonimo📦

varietà di cannabis
  • 0

Introduzione

Quali sono le principali varietà di Cannabis? Cosa le differenzia?

La cannabis light deriva dalle infiorescenze femminili della Canapa Sativa. L’aggettivo “light” indica la selezione delle infiorescenze che presentano una minima percentuale di THC e una elevata concentrazione di CBD.

Il CBD non è una sostanza stupefacente, infatti non provoca alcun effetto “sballo”; gli unici effetti che si possono ottenere dal CBD sono quelli benefici: antidolorifico articolare e muscolare, antinfiammatorio, antistress antipsicotico.

Il THC, al contrario, può provocare vari effetti psicotropi e può persino portare ad ansia, panico e paranoia se assunto in quantità elevate. Tuttavia, il CBD è in grado di contrastare i sintomi dell’ansia che il THC induce.

Esistono tre varietà di Cannabis: Sativa, Indica e Ruderalis.

Varietà di Cannabis

Secondo uno studio condotto, esistono tre varietà di Cannabis e sono:

  • Sativa;
  • Indica;
  • Ruderalis.

Cannabis Sativa

La Cannabis Sativa è la varietà più conosciuta, perché viene utilizzata per fini industriali e terapeutici; cresce in Asia, America e Africa, in particolare rendono meglio le aree con climi caldi e soleggiati.

I suoi campi applicativi sono numerosi: alimentazione, fertilizzante, cosmetica, produzione di energia pulita, bioedilizia, bioingegneria, forniture per industrie ed artigiani e florovivaismo.

In particolare, bisogna sottolineare che uno dei numerosi benefici sull’impatto ambientale della Canapa Sativa è quello della riduzione di anidride carbonica: la pianta di cannabis non aumenta la produzione di anidride carbonica, bensì contribuisce a ridurla. Può essere infatti considerata un altro passo verso il futuro sostenibile.

Gli altri benefici che si possono ricavare da questa pianta sono anche relativi al terreno, alla cura della salute e all’economia.

I prodotti che derivano da questa pianta sono realizzati secondo un’ottica ecologica. Acquistarli significa comprare prodotti biologici, sostenere le produzioni locali e garantire la salute dell’ambiente e dell’uomo.

Il principale prodotto derivante dagli estratti della Cannabis Sativa è l’olio CBD. Il principale utilizzo è basato sulla cura della persona e della sua salute.

Rispetto alle altre varietà, la Cannabis Sativa può essere considerata quella con una fibra di migliore qualità.

varietà cannabis sativa

Cannabis Indica

La Cannabis Indica è la varietà dalla quale si ricavano l’hashish e la canapa: il primo estratto è una resina, mentre il secondo è un’infiorescenza, che solitamente viene seccata e triturata.

La pianta di Cannabis Indica ha origine in climi temperati o freddi, come quello asiatico e quello europeo, tali da permettere uno sviluppo compatto simile a quello di un cespuglio e di un albero, e ideali per sviluppare il fiore molto usato nella medicina tradizionale, data l’alta produzione di resina.

La differenza tra la Cannabis Sativa e quella Indica si basa sul fatto che quella Sativa è conosciuta come “canapa comune” con effetti stupefacenti molto ridotti, perché presenta una percentuale molto bassa di THC, tale da rendere i suoi effetti impercepibili; quella Indica, invece, presenta di norma livelli più alti di CBD rispetto alla concentrazione di THC.

Confrontando la Sativa e la Indica, relativamente ai prodotti destinati alla vaporizzazione, la prima è più euforizzante, mentre la seconda più meditativa, rilassante e introspettiva

Quali sono i vantaggi relativi all’uso di questa varietà?

Tra i principali vantaggi ricavabili dall’uso della Cannabis Indica vi sono: gli effetti di rilassamento, di riduzione di nausea e dei dolori e la stimolazione della risata.

varietà cannabis indica

Cannabis Ruderalis

La Cannabis Ruderalis è la varietà meno nota di Cannabis e ha origine nelle aree dell’Asia centrale e dell’Europa orientale, in particolare in Russia. Cresce in modo selvatico e si adatta a climi e condizioni estreme.

L’utilizzo principale di questa varietà è legato alla produzione di autofiorenti e all’avvio della coltivazione di piante di cannabis anche in zone non abitualmente consone alla crescita della vegetazione.

Le piante Ruderalis sono piccole, molto basse, robuste e compatte, e presentano una buona resistenza. Si caratterizzano per una crescita molto rapida, per la resistenza a parassiti, malattie e fluttuazioni; ciononostante hanno un ciclo di vita complessivo breve.

Questa varietà presenta livelli molto bassi di THC, superiori rispetto a quelli della cannabis sativa o indica; anche i livelli di CBD sono differenti.

Uno svantaggio di questa varietà è che non può essere utilizzato per scopi ricreativi o medicinali, mentre un importante vantaggio per il coltivatore è la caratteristica autofiorente di questa pianta che permette di raccogliere più raccolti per stagione ed anno, a prescindere dal ciclo luminoso.

varietà cannabis ruderalis

BIBLIOGRAFIA

[1] Cannabis Terapeutica, Differenza tra Cannabis Indica e Sativa, 2021

Aggiungi un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *