HAPPY 🌿🥦420 FESTIVAL🥦🌿: Fino al -42,0% su tutto il sito*

Cos'è la Cannabis Cup e Come Funziona?  
  • 0

Nel nostro catalogo proponiamo molte varietà di cannabis che hanno vinto uno o più premi al prestigioso evento Cannabis Cup. Come suggerisce il nome, si tratta di una fiera della cannabis in cui le migliori varietà e prodotti vengono premiati. Ma non si tratta solo questo: possiamo definirla come una vera e propria festa della marijuana. Vediamo, allora, cos’è la Cannabis Cup, come funziona e perché è così importante.

Che cos’è la Cannabis Cup?

La Cannabis Cup, sponsorizzata dalla rinomata rivista High Times, è il festival della cannabis più importante al mondo. Si svolge nei paesi che hanno legalizzato l’uso medico e ricreativo della marijuana e coinvolge aziende produttrici di cannabis, appassionati e sostenitori.

Le varie aziende che vogliono candidarsi, presentano i loro prodotti a base di cannabis nelle varie categorie. Una giuria di esperti li valuta ed elegge i primi tre classificati. Il prodotto che guadagna il punteggio più alto, riceve il prestigioso trofeo della Cannabis Cup

Oltre alle premiazioni, durante il festival si svolgono diversi eventi e attività, di cui parleremo in modo più approfondito tra poco. La Cannabis Cup, dunque, è un momento d’incontro, un’occasione per festeggiare la cannabis, per fare rete e per condividere le conoscenze. 

M.A.C. CBD Indoor

10,20 175,00 

La varietà di cannabis light M.A.C. CBD Indoor (Miracle Alien Cookie) si distingue dalle altre per i suoi fiori densi e compatti, che emanano un aroma intenso e fresco con note agrumate e Skunk. Vincitrice del secondo posto alla HighLife Cup 2023, la M.A.C CBD Indoor offre un’esperienza piacevole, che soddisfa gli intenditori più esigenti.…

Leggi tutto…

Storia della Cannabis Cup

Le origini della Cannabis Cup risalgono al 1988. Ad avere l’idea fu Steve Hager, editore di High Times, una delle riviste sulla cannabis più autorevoli. Inizialmente, la manifestazione era un evento clandestino, che si svolgeva ad Amsterdam. I giudici erano anonimi e valutavano i prodotti in segreto.

Quando la marijuana ha iniziato a diventare legale in più paesi, la Cannabis Cup è approdata negli Stati Uniti. Sebbene la manifestazione abbia dovuto affrontare difficoltà come proibizionismo e restrizioni, gli organizzatori hanno sempre saputo adattare l’evento alle esigenze e alle normative locali.

La Cannabis Cup è stata accolta in stati come Alaska, Arizona, California, Colorado, Massachusetts, Michigan, Oklahoma, Oregon, Washington e Giamaica.

Categorie che partecipano alla Cannabis Cup

Le categorie di prodotti previste per la Cannabis Cup sono diverse. Ci sono tre categorie per le infiorescenze (Indica, Sativa e ibride), distinte per le genetiche e il contenuto di cannabinoidi. Altre due categorie sono quelle dei Pre-Roll pronti all’uso. La prima include i Pre-Roll contenenti solo erba. La seconda include infusi quali estratti di cannabis, oli essenziali o composti aromatici.

Sono previste due categorie di concentrati. I concentrati con solventi si ottengono tramite solventi chimici come butano, propano o etanolo. I solventi servono a estrarre i cannabinoidi e terpeni dalla pianta di cannabis. I concentrati non solventi, invece, si ottengono separando i cannabinoidi tramite un processo meccanico. Gli estratti, poi, verranno impiegati per produrre altri prodotti a base di cannabis.

Possono competere anche i prodotti edibili, suddivisi in tre categorie distinte. La prima comprende gomme da masticare e caramelle alla frutta. La seconda riguarda i cioccolatini e le caramelle non gommose, mentre la terza include le bibite. Un’altra categoria è quella dedicata alle penne e cartucce per lo svapo. Infine c’è la categoria che comprende altri prodotti, come quelli sublinguali, capsule, tinture e i prodotti destinati all’uso topico.

Come vengono giudicati i prodotti?

I prodotti candidati per la Cannabis Cup saranno giudicati sulla base di un sistema digitale a due livelli. Il primo livello si basa su un punteggio qualitativo dato dai giudici. Il secondo livello di assegnazione del voto, invece, si basa su un punteggio quantitativo derivante dai risultati di laboratorio.

I giudici vengono selezionati in base alle loro competenze ed esperienze nel settore dell’industria della cannabis. Chi desidera può candidarsi, ma la selezione della giuria avverrà in base a criteri molto selettivi. I giudici valuteranno fattori quali aspetto, aroma, gusto, effetto e usabilità dei prodotti. Il loro voto rappresenta circa il 75% del punteggio totale.

Attività ed eventi che si svolgono alla Cannabis Cup

Durante il festival della Cannabis Cup si svolgono diversi eventi e attività che cambiano di anno in anno. Ci sono seminari didattici, esposizioni, workshop, degustazioni, interventi di persone famose o esperti che sostengono la legalizzazione della cannabis. Organizzano anche giochi, concorsi e altre attività divertenti.

Per esempio, ai partecipanti è stata data spesso l’opportunità di visitare dal vivo una growroom (stanza di coltivazione) di cannabis. Nelle growroom è possibile assistere al processo di coltivazione della cannabis e ricevere preziosi consigli dagli esperti.

Un’altra attività divertente è stato il concorso dei “rollatori” di cannabis. A vincere erano le sigarette più precise, uniformi e originali. C’è stato, poi, un concorso per gli chef specializzati nella preparazione di piatti e prodotti alimentari a base di cannabis. Questi chef condividevano, inoltre, ricette e consigli per la preparazione dei loro piatti.

Un’altra iniziativa molto apprezzata è stata la People’s Choice, che dava al pubblico la possibilità di valutare i prodotti direttamente. Chi voleva partecipare doveva pagare una quota. In seguito avrebbe ricevuto un kit di prodotti da testare, per poi esprimere il suo giudizio.

Diverse edizioni della Cannabis Cup hanno ospitato perfino delle spa per massaggi. Gli interessati potevano ricevere un massaggio utilizzando oli e creme a base di cannabis. È un’ottima occasione per alleviare i dolori e ridurre lo stress.

Ma l’attrazione più importante sono sicuramente i concerti che si svolgono durante la premiazione. Ai concerti partecipano artisti internazionali come Snoop Dogg, Patti Smith, Damian Marley e altri ancora.

Perché la Cannabis Cup è un evento importante?

La Cannabis Cup, come abbiamo visto, non è solo una competizione o un festival. È un’opportunità preziosa per promuovere la legalizzazione della cannabis e combattere lo stigma sociale. Grazie alla Cannabis Cup, infatti, conservatori e oppositori possono conoscere più da vicino la cannabis e aprire la mente. La Cannabis Cup, poi, ha ispirato altri eventi simili, come la Spannabis, il festival della cannabis spagnolo

Questi eventi, col tempo, potrebbero cambiare l’opinione pubblica e abbattere il tabù, spianando la strada per la legalizzazione. Legalizzare la cannabis avrebbe numerosi impatti positivi come la riduzione del mercato illegale, l’incremento delle entrate fiscali o la creazione di nuovi posti di lavoro.

Conclusioni

La Cannabis Cup, dunque, ha un significato molto più profondo di quello che potrebbe sembrare a uno sguardo superficiale. È un’esperienza educativa e sociale che potrebbe avere un impatto positivo su molti livelli. Senza contare che si tratta di un’opportunità preziosa per le aziende di ottenere notorietà a livello globale. Vorresti partecipare anche tu a quest’evento? Se la risposta è sì, visita il sito ufficiale della Cannabis Cup! Qui troverai date, eventi, consigli e la possibilità di acquistare un biglietto.

Scrivere una recensione

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *