SALDI ESTIVI: Fino al -40% su tutto il sito (offerta valida fino al 23/07/2024 incluso) / Trim Premium CBD Indoor in omaggio nel tuo ordine / We ship all over Europe
CBD gatti
  • 0

I gatti sono creature straordinarie, compagni amabili e birichini che riempiono di gioia le nostre vite. Alcuni di loro sono dolci e coccoloni, altri sono buffi e pazzerelli. A volte si comportano come dei veri fuorilegge. Indipendentemente dal loro carattere, i gatti hanno alcuni aspetti in comune. Possono soffrire d’ansia se c’è un cambiamento nella loro routine e sanno dissimulare il dolore anche quando soffrono molto. Quello che non tutti sanno è che è possibile usare olio CBD, se un gatto è stressato o prova dolore. In questo articolo vedremo quando e come usare l’olio CBD sui gatti, quali sono gli effetti e quale il dosaggio corretto

Come funziona l’olio di CBD nei gatti?

Il CBD interagisce con il sistema endocannabinoide dei gatti, proprio come fa con quello umano. Il sistema endocannabinoide regola varie funzioni fisiologiche, tra cui l’umore, la percezione del dolore e persino le risposte del sistema immunitario.

Nei gatti, l’olio CBD può alleviare l’ansia e il dolore e migliorare il benessere generale. Prima di vedere nello specifico i benefici di questo prodotto, ecco una piccola raccomandazione. Se pensi di somministrare olio CBD al tuo gatto, parlane prima con il suo veterinario. Lui, in base alla salute del gatto e alle cure che segue, ti dirà se somministrargli dell’olio CBD o meno.

  • Ansia e stress

I gatti sono animali abitudinari, che possono provare ansia o stress quando la loro routine viene alterata. Traslochi, viaggi, l’introduzione di altri animali o la separazione temporanea dai proprietari possono essere eventi stressanti per i gatti. L’olio CBD può diminuire il senso di disagio e far sentire il gatto più rilassato.

  • Dolore e infiammazione

Artrite, lesioni o problemi legati all’età possono causare disagio e dolore nei gatti. Il CBD ha proprietà antinfiammatorie e aiuta a gestire il dolore, pertanto potrebbe aiutare il gatto a trovare sollievo.

  • Sonno e relax

I gatti, come gli esseri umani, possono avere disturbi legati al sonno. Gli effetti rilassanti del CBD possono favorire il sonno e aiutare il gatto a dormire e a riposare meglio.

  • Benessere generale

Il CBD supporta diverse funzioni del sistema endocannabinoide dei gatti. Il sistema endocannabinoide regola l’umore, il dolore, l’omeostasi. In parole semplici, aiuta a mantenere l’equilibrio fisico e mentale. La somministrazione di olio CBD al gatto favorisce, in generale, tutte queste funzioni.

Dosaggio dell’olio CBD per gatto

È importante somministrare al gatto la dose corretta di CBD. La dose dipende dalla concentrazione dell’olio CBD che acquisti. Se il tuo olio CBD ha una concentrazione bassa, per esempio 5% di CBD, hai bisogno di più gocce per raggiungere la dose adatta. Un olio CBD con concentrazione alta (30-50%) richiede un numero di gocce minore.

Gli oli CBD vengono spesso forniti di bugiardino che spiega quante gocce corrispondono a una data dose, in base alla concentrazione. Se il prodotto è pensato per gli umani, potresti dover fare qualche calcolo per capire quante gocce dare al gatto.

La dose giusta di CBD per i gatti può variare dai 0,2 mg agli 0,5 mg di CBD per kg di peso, al giorno. Se il tuo gatto pesa oltre 5-6 kg, puoi cominciare con una dose minima da 0,25 o 0,3 mg per kg.

Olio di CBD Full Spectrum 5%

Il prezzo originale era: 19,90 €.Il prezzo attuale è: 15,90 €.

Flacone da 10 mL con contagocce, Olio di CBD Full Spectrum 5%, all’olio extravergine di canapa Bio. Ingredienti: Olio extravergine di canapa Bio, Estratto di Canapa Cannabis Sativa L. (di cui 5% di CBD). Peso: 10 ml, pari a 200 gocce, 2,5 mg di CBD per goccia. Più acquisti e più risparmi. Sconto nel carrello…

Leggi tutto…

Inizia sempre dalla dose più bassa e somministrala una volta al giorno per una settimana e vedi che effetto fa. Se la situazione del gatto migliora, allora mantieni la dose. In caso contrario, somministra la stessa dose due volte al giorno. Se ancora non vedi risultati, puoi aumentare di poco il dosaggio. Resta, però, sempre nei limiti di massimo 0,5 mg per kg o poco oltre, se il gatto è più pesante.

Dovresti acquistare dello specifico olio CBD per il gatto?

Non è necessario acquistare dello specifico olio CBD per gatti. La molecola di CBD è sempre uguale, indipendentemente dal prodotto che la contiene. Se riesci a trovare un olio CBD specifico per gatti, potresti avere il vantaggio di un dosatore su misura. Un altro vantaggio potrebbe essere l’aggiunta di aromi particolarmente gradevoli per i gatti, come l’aroma di pesce

Tuttavia i gatti non hanno particolari problemi con gli oli. Anzi, da molti di essi ne sono addirittura attratti. I migliori oli CBD per umani utilizzano come vettori olio di oliva, di canapa, di cocco o altri oli vegetali. Per quanto riguarda l’olio di oliva, devi sapere che i gatti adorano le olive. Queste, infatti, contengono alcune molecole simili all’erba gatta che attirano naturalmente i mici. L’olio di cocco, invece, ha un odore e un sapore dolciastri che molti gatti potrebbero trovare invitante. Per quanto riguarda l’olio di canapa o altri oli vettori, spesso questi sono inodori. È possibile, quindi, aggiungerli facilmente agli alimenti umidi dei gatti e farli ingerire facilmente.

Questo vuol dire che un comune olio CBD va più che bene per il gatto. L’importante è avere la possibilità di controllare le dosi facilmente.

L’olio CBD ha effetti collaterali sul gatto?

L’olio CBD non dovrebbe avere nessun effetto collaterale sul gatto. Il CBD è semplicemente una molecola, che si lega al sistema endocannabinoide. L’olio vettore che la contiene è solitamente un comune olio vegetale. In linea di massima, gli oli di oliva, di canapa, di cocco e altri non causano al gatto nessun effetto collaterale. Anzi, fornire al gatto un po’ di olio, è un rimedio naturale per favorire l’eliminazione dei boli di pelo dallo stomaco.

Certamente alcuni gatti potrebbero sviluppare delle allergie a certe sostanze. Inoltre, essendo l’olio un alimento grasso e calorico, è consigliabile non esagerare con le quantità. Va detto, infine, che il CBD interagisce con alcuni farmaci. Questo è il motivo per cui dovresti chiedere il parere del veterinario, soprattutto se il gatto è sotto cura. Il sovraddosaggio è, come sempre, caldamente sconsigliato. Tenendo a mente questi semplici consigli e facendo un uso ponderato e coscienzioso dell’olio CBD, il tuo gatto non avrà nessun effetto collaterale. 

Conclusioni

Se desideri usare l’olio di CBD per il gatto, allora in questo articolo avrai trovato tante informazioni utili. Rispetta il dosaggio e consulta il veterinario, soprattutto se il gatto ha particolari condizioni di salute o è sotto cura. Ricorda che non tutti i gatti potrebbero reagire al CBD allo stesso modo: vale anche per gli esseri umani. Per capire se l’olio CBD funziona per il tuo gatto, provalo per una settimana e controlla se la situazione migliora. Se cerchi un prodotto affidabile e naturale, adatto anche a gatti e cani, puoi trovarlo nel nostro catalogo. Il nostro è un olio CBD Full Spectrum, ricco di cannabidiolo e contenente tutti i principi attivi della cannabis. Il contenuto di THC, invece, rientra nei limiti di legge, quindi è molto basso. Il foglietto illustrativo fornisce informazioni utili per il corretto dosaggio. Puoi somministrare l’olio CBD al gatto mescolandolo o aggiungendolo al suo cibo preferito oppure direttamente in bocca. Speriamo che questi consigli ti siano utili e che il tuo gatto possa ritrovare in fretta il suo benessere.

Scrivere una recensione

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati da *